Italian English French German Greek Norwegian Polish Portuguese Romanian Russian Spanish Swedish Ukrainian

 

Storia della SIAF torna su

Nel perseguire la propria missione proiettata verso lo sviluppo di una corretta formazione professionale, la FIAF costituisce nel 1993 un proprio organo tecnico la SIAF, Scuola Italiana Attività di Fitness, il solo centro di formazione professionale in Italia ad avere stretti legami con le istituzioni internazionali più qualificate nel settore, quali l'AFAA, l'AEA, ACE, ACSM, NSCA delle quali applica le metodologie ed i programmi didattici. 
La SIAF è l'unico organismo italiano accreditato tramite il Progetto “EA Fitness” (European Accreditation Fitness), finanziato dalla Commissione Europea. La SIAF è altresì accreditata quale ente di formazione dall’EHFA – European Health & fitness Association. In virtù delle proprie capacità e competenze tecniche la SIAF ha un rapporto fiduciario con prestigiosi enti ed istituzioni nazionali ed internazionali.
La SIAF è stata accreditata nel 1992 quale ente di formazione professionale dal Ministero delle Pubblica Istruzione per l'aggiornamento degli Insegnanti di Educazione Fisica delle Scuole Medie di I e II grado.
Nel 1998 l'Unione Europea, tramite il Ministero del Lavoro e della Previdenza Sociale, ha finanziato con il Fondo Sociale Europeo ed il Fondo di Rotazione il progetto multiregionale dalla SIAF per realizzare a Milano ed a Roma i primi corsi per il rilascio della qualifica professionale di "Maestro di Fitness”.
Il Consiglio Nazionale dell'Economia e del Lavoro, avendone constatate le specifiche competenze, nel 1999 ha invitato la SIAF a far parte della Consulta delle Associazioni delle professioni non regolamentate.
Nel corso degli anni la SIAF ha periodicamente organizzato corsi di specializzazione e di aggiornamento per numerosi ISEF e successivamente per le Facoltà ed i Corsi di laurea in Scienze Motorie. L'attività istituzionale della SIAF è costituita dai corsi di formazione professionale nelle varie specializzazioni del fitness, praticate a terra ed in acqua, strutturati sulla base dell’ EQF-Fitness - European Qualification Framework (Quadro europeo delle qualifiche).
La SIAF ha rapporti di rappresentanza e di stretta collaborazione con prestigiosi organismi internazionali, fra cui spiccano per notorietà l'ACSM - American College of Sports Medicine, l'AFAA - Aerobics & Fitness Association of America, l'AEA - Acquatic Exercise Association e NSCA - National Strenght and Conditioning Association.
Tutte le abilitazioni all'insegnamento rilasciate dalla SIAF - FIAF sono valide due anni dalla data del rilascio, durante i quali l'istruttore deve seguire i necessari corsi di aggiornamento. Come per le abilitazioni internazionali, la cosiddetta masterclass, non è valida per acquisire il punteggio di aggiornamento.

 

Caratteristiche tecniche dei corsi residenziali di formazione professionale della SIAF  torna su

La Scuola Italiana Attività di Fitness (SIAF) organizza corsi per diventare professionisti in tute le specialità del fitness. La condizione necessaria è avere le giuste basi per poter ottenere il massimo risultato per diventare un vero professionista del fitness.
Per diventare istruttori professionisti e necessario seguire i corsi di formazione conformi agli standard minimi europei dell’EQF Fitness, corrispondenti al 3° e 4° Livello EQF, a tutela della salute e del benessere fisico dei propri clienti - allievi.
I percorsi formativi proposti dalla SIAF prevedono:

  • Modulo Base
  • 4 Moduli Professionalizzanti

Il primo passo da compiere per diventare istruttore di fitness è quello di frequentare il "Modulo Base - Principi Generali Teorico Scientifici e Tecnico Pratici del Fitness".
La frequenza a tale corso è obbligatoria per tutti coloro che non posseggono la Laurea in Scienze Motorie. Il modulo base prevede lezioni impostate in modo tale da fornire tutte le nozioni su cosa sia il fitness sotto l'aspetto pratico (lezioni di aerobica e di condizionamento muscolare) e sotto l'aspetto teorico (metodologia dell'allenamento, fisiologia, anatomia, chinesiologia, sistemi del corpo umano, cenni di biomeccanica, alimentazione e psicologia). L'Area Principi Generali Teorico Scientifici e Tecnico Pratici del Fitness prepara il futuro professionista a condurre le lezioni di fitness nel modo più sicuro ed efficace per l'utenza. Al termine del corso è rilasciato un attestato di Partecipazione.
L'allievo può scegliere successivamente fra i quattro diversi Moduli Professionalizzanti, a seconda delle specifiche aree di interesse personale, frequentando i rispettivi corsi per:

  • Istruttore di Attività di gruppo con la musica - 3° Livello EQF
  • Istruttore di Fitness, condizionamento muscolare e cardiofitness in sala macchine - 3° Livello EQF
  • Istruttore di AcquaFitness - 3° Livello EQF
  • Personal Trainer - 4° Livello EQF (dopo aver frequentato il corso per Istruttore di Fitness)

Tutti i corsi prevedono l'esame finale di abilitazione teorico e pratico. Il superamento degli esami di ciascun corso consentono l’iscrizione al Registro Nazionale degli Istruttori di Fitness e all’EREPS (European Register of Exercise Professionals).
Dopo aver superato l'esame per Istruttore di AcquaFitness, è anche possibile sostenere l'esame di abilitazione internazionale dell’AEA.
Frequentando il Modulo Base e tutti i Moduli Professionalizzanti e superando tutti i relativi esami, si consegue la Qualifica Professionale di "MAESTRO di FITNESS".
I percorsi formativi prevedono inoltre numerose possibilità di aggiornamento attraverso i Moduli di Specializzazione, che consentono la necessaria crescita professionale di ogni tecnico che voglia operare con successo nel competitivo settore del fitness.

Logo InstagramLogo FacebookLogo Google +Logo Twitter